Mossi 1558 - Silvia Mandini

Mossi 1558 - Silvia Mandini

9 0 2 anni fa
Questa storia comincia nel 1558, col nome di Jo Francesco Mossi scritto per la prima volta nei registri del censimento. Residente ad Albareto con moglie e sei figli, il suo lavoro era anche la sua passione: aiutare questa terra fertile a produrre ciò che le viene meglio, uva e vino. Da allora si sono succedute 14 generazioni di vignaioli.
Parliamo di 500 anni di lavoro, in cui le Cantine Mossi sono diventate un patrimonio di questo territorio, radicate nelle vigne come la più tenace delle viti

Seguici su Facebook

Aiuto